Antipasti Primi terra Primi mare Secondi terra Secondi mare Dolci frutta vino birra Frise pucce
Sostieni la Bellezza del Salento con il LandFunding - Iscriviti alla Newsletter
In Beauty Salento trusts

Salento, terra di magia e di incanto
#InBeautySalentoTrusts Come ci si spiega che chiunque metta piede e trascorra appena qualche giorno sul territorio salentino ne resta irreparabilmente incantato e non lo scorda più?

Una terra per intenditori, dai fantastici riflessi color smeraldo di un mare incantevole, dalla raffinata ed effervescente eleganza di piccoli paesi bianchi incorniciati come perle e dagli ulivi secolari. Maestose le masserie, quasi impenetrabili fortezze, palpitanti i capolavori del barocco meritevoli di ammirazione. Affascinante e accogliente, questa terra è un mondo a sé per la conformazione del territorio e del suolo, per il paesaggio, per le tradizioni, la lingua, i costumi, il folklore, la gente.

Civiltà occidentale e magia d’Oriente convivono felicemente in questo suggestivo angolo della penisola, tallone d’Italia. Terra ricca di memorie, di insigni monumenti, di incantevoli ville, di un poetico artigianato, di un inconfondibile stile di vita e di una eccellente gastronomia.

Partendo dall'antica Rudiae fino a giungere al Finibusterrae di Santa Maria di Leuca, domina la magia e l'incanto della pietra, quella dei menhir, dei dolmen, delle specchie, delle grotte carsiche, dei villaggi rupestri, quella dei campanili, dei rosoni, delle cattedrali, dei castelli, dei torrioni di avvistamento, degli archi, degli obelischi, quella delle antiche mura, delle case coloniche e dei palazzi cittadini.

Tante sensazioni forti ed intense che in questa penisola non finiscono mai.

Dove è
Il Salento, o penisola salentina, è la parte meridionale della Puglia, situata tra il Mare Ionio ed il Mare Adriatico e delimitato dalla cosiddetta "soglia messapica", una depressione che corre lungo la linea Taranto-Brindisi e che lo separa dalle Murge. È denominato il "tacco d'Italia". I suoi vertici ideali sono:
#SalentoCheBellezza- Taranto, nell'omonima provincia;
- Serranova, a nord di Brindisi;
- Santa Maria di Leuca, in provincia di Lecce.

Sebbene abbracci l'intera provincia di Lecce e le aree meridionali delle province di Brindisi e Taranto, preferiamo considerare "Salento" la totalità delle tre province.

Ha una configurazione pianeggiante in cui si distinguono i primi rilievi delle Murge tarantine a nord-ovest, il Tavoliere di Lecce al centro, le ondulazioni delle Serre a sud. Storicamente occupa il territorio dell'antica Terra d'Otranto. Al di sopra di tali confini, la lingua può quindi essere definita generalmente "pugliese", appartenente alla tipologia "meridionale". Al di sotto invece, si parla il dialetto salentino, appartenente alla tipologia "meridionale estremo".

Formatosi in epoca piuttosto recente dal sollevamento di enormi masse di sedimenti calcarei depositatisi sul fondo di un antichissimo mare (la Tetide), il Salento non ha nessuna risorsa nel proprio sottosuolo se non enormi giacimenti di pietra sedimentaria, la famosa Pietra Leccese, conosciuta in tutto il mondo.

In compenso la bellezza delle coste, il mare pulito, la dolcezza delle forme del territorio, il clima mite compensano questa mancanza.

Non ci sono fiumi, o, per lo meno, corsi d'acqua che possano meritarsi questo nome; il più famoso è forse l'Idro, che sfocia nel porto di Otranto (e al quale la città deve il suo nome) ma, ormai, è ridotto ad un rigagnolo. Osservando, però, il territorio, è facile riconoscere qualche vallata scavata, in tempi remoti, ad opera di qualche fiume ormai scomparso. La stessa "Valle dell'Idro", appena fuori Otranto, testimonia, con le sue dimensioni, la trascorsa grandezza dell'odierno rigagnolo.

La mancanza di fiumi e l'acqua, spesso, molto scarsa hanno, nel corso dei secoli recenti, segnato la storia di questo lembo di terra. Bisogna aspettare il terzo decennio del XX secolo per vedere il completamento dell'Acquedotto Pugliese, che, portando a termine un progetto cominciato dopo l'Unità d'Italia, portò l'acqua potabile dalle sorgenti del Pertusillo, in Campania, sino al "Terminal" a Leuca.

Partecipa al Landfunding
land funding Il Salento è il primo territorio a lanciare il Landfunding, un'originale operazione di raccolta fondi volta a finanziare la crescita culturale ed economica del territorio stesso. In questo caso specifico, la promozione territoriale avviene attraverso il racconto delle mille forme di "bellezza" che caratterizzano i luoghi, l'operato e lo stile di vita del Salento e dei salentini.

Mentre il "crowdfunding" (dall'inglese "crowd", folla e "funding", finanziamento) è un microfinanziamento collettivo, dal basso, un processo collaborativo di un gruppo di persone qualunque che utilizza il proprio denaro in comune per sostenere gli sforzi di persone e organizzazioni, il "Landfunding" ("land", terriorio) prevede tra i finanziatori soprattutto persone ed entità che operano sul territorio o che, comunque, hanno a cuore la sua crescita.
Scopri di più e partecipa al LandFunding.

Antipasti Primi piatti terra Primi mare Secondi piatti terra Secondi mare Dolci e frutta vino olio birra caffè frise pucce street food

Salento X cultura

Iscriviti alla nostra Newsletter
Home page #InBeautySalentoTrusts - #SalentoCheBellezza Contatti